RICORDI



I ricordi – secondo l’accezione del termine” sono le impronte di singole vicende o di esperienze vissute nel passato, conservate nella coscienza e rievocate nella mente dalla memoria. Questi richiami alla memoria sono frequenti negli sportivi appassionati, che hanno particolare impulso ispiratore e identica scelta del tema preferito, siano essi praticanti o semplici spettatori di eventi.


Nelle nostre rimembranze riportiamo tre diverse rappresentazioni di memoria “storica,” tre testimonianze da parte di tre “colonne” del nostro Club, che rivelano la loro partecipazione e il loro rapporto non solo con il sodalizio panathletico ma con lo sport, pur in diverse sfaccettature molto personali.


Il Socio fondatore, dott. Agostino Ercolessi, direttore didattica in professione, campione d’Italia di atletica leggera, cantore di vicende storiche sullo sport pesarese, ci fa partecipi di una “serata” conviviale del club con l’incontro di due grandi campioni di automobilismo come Juan Fangio ed il concittadino Dorino Serafini: una cronaca minuta di ricordi in un brillante pagina di bizzarra felicità e di humor felice, in cui coglie i due campioni nella loro singolare schietta umanità.


Il dott. Michele Scrima, già stimatissimo funzionario, Presidente della Università Libera in cui ha dato vivace partecipazione così come Presidente pro tempore  del nostro Club, è stato atleta dapprima, poi dirigente appassionato e competente, anzi nome storico del basket cittadino,: Ha creato a Pesaro il primo e subito frequentatissimo e vittorioso Centro Minibasket. Scrima ha affrontato la metafora della staffetta veloce (in una delle quali ha effettivamente partecipato in gioventù” per  sintetizzare il percorso pieno di grandi cose della pallacanestro pesarese dall’inizio nell’antica Palestra Carducci poi al campo all’aperto di viale della Vittoria, al vecchio Palasport sino all’Astronave.


Il socio dott. Guido Fabrizi, funzionario di banca, appassionato con brevetto di volo a vela, sportivo praticante, estroso e versatile collaboratore , cui si devono tutti gli album fotografici delle serate del Club e creatore di idee brillanti come quella del “Posto d’Onore”, ha voluto dare riscontro della vittoria in un campionato nazionale CSI, ottenuta nel !950, da Juniores pesaresi, titolo – e crediamo sia stato veramente il primo in assoluto-  passato sempre sotto silenzio nelle varie rassegne cestistiche cittadine.




Browser compatibili: IE7, Firefox3, Opera10, e relative versioni successive.
Copyright 2006 - Panathlon Club di Pesaro. Tutti i diritti riservati. Design ByDaga.