PUGILATO:UN DISCORSO CHE CONTINUA



Diciamolo chiaro. Il declino non è il destino, anche se le più recenti vicende sembravan indicare un irreversibile tramonto del pugilato a Pesaro, questa disciplina sa sempre trarsi fuori dalla palude. Cambiano i nomi, si sostituiscono gli sponsor. C’erano in successione la “Vitarelli”, la Benelli, l’IDM, Berloni , e il glorioso sodalizio “Amici del Pugilato”,che richiama alla memoria il dinamico ed appassionato Presidente Giorgio Belligotti, che questo Club ha avuto l’onore di avere tra i suoi Soci.


 


Con la sua scomparsa sembrava essersi compiuta una luminosa parabola sportiva: titoli regionali e nazionali sia tra i dilettanti che tra i professionisti: bastino ricordare i nomi di Maragliulo, Melissano, Gentiletti e quelli di Lassandro e di Minchillo e quello di stranieri come Jimenez e Kalambay……..


 


Ma non poteva finire così! E infatti il testimone è stato raccolto dai sigg. Celso Marangoni e Flavio Pucci e dal M° Antonio Raspagli, che hanno ricostituito e l’Associazione Dilettantistica Boxino Club Pesaro, che , nonostante le difficoltà materiali, organizzative ed ambientali, nel suo carnet una copiosa e significativa messe di dimostrazioni, incontri e partecipazioni a meeting di interesse nazionale ed internazionale.


 


Non è poco disporre di due appassionati, di due coraggiosi dirigenti: il Presidente Maragliulo,e il M° Raspagli. Il primo  ha già ricevuto dal nostro Club il Premio “ Una vita per lo sport”, il secondo con un curriculum di notevole spessore, che, da pugile dilettante dapprima ,e con una carriera professionale poi, ha maturato la qualifica di Maestro FIP e di docente per corsi di tecnica e tattica di pugilato, per divenire Consigliere del Direttiva ANAP ( Associazione Allenatori di Pugilato).


 


Nel frattempo hanno concluso la loro carriera ,sotto la guida del M° Raspugli, Andrea Magi, nazionale seniores ed olimpionico a Seul, Giacomo Paianini  e Massimiliano Magi,entrambe campioni italiani ed anche nazionali: Ha concluso la sua attività anche Roberto Verzolini,pesarese d.oc. che è stato una bandiera per il pugilato cittadino nel periodo dal 1988 al 1994, vincendo titoli nelle categorie mosca e gallo, e con lui Fabio Pierleoni, peso leggero, che ha partecipato ai Giochi del Mediterraneo nel 1991.


 


Dalla data di fondazione dell’Associazione Boxino Club il protagonista del periodo, sin da 2002 èstato il peso welter Ottavio Di Leo, più volte campione universitario e campione italiano 1.a serie, nazionale, con 5 presenze internazionali.


 


Oggi, però, hanno detto: “bando alle nostalgie”! E’ tempo di pensare al futuro, ed il futuro è nei giovani.Così, nonostante la mancanza di un idoneo impianto alla disciplina, il Club peripatetico allinea nelle sue fila un parco atleti composto da 16 dilettanti, per la totalità studenti ed atleti lavoratori locali, ed ha aperto a numerosi giovani il Centro Addestramento diretto dal M° Raspugli .  Questi, sulla base della sua esperienza, si rammarica che giungono in palestra ragazzi già strutturati fisicamente e quindi difficili da reimpostare, mentre l’ideale sarebbe invece poter lavorare su  giovanetti di 13-14 anni, dalla freschezza fisica, con i quali risulterebbe anche più agevole e più razionale parlare di un pugilato-sport vero e proprio e stimolare la loro attitudine alla responsabilità individuale.


 


E’ una Associazione la cui attività quindi è particolarmente indirizzata ai giovani, ai quali viene dedicata ed inculcata una idea di boxe leale, intesa come “noble art” nel suo significato originario che vede nel pugilato un’arte ed un insegnamento di vita. Per questi nobili intenti meriterebbe una’attenzione migliore da parte del mondo sportivo e politico: O, no?   




Browser compatibili: IE7, Firefox3, Opera10, e relative versioni successive.
Copyright 2006 - Panathlon Club di Pesaro. Tutti i diritti riservati. Design ByDaga.